Nasce il “Laboratorio per il Sud”   Leave a comment

Check this out:
Nasce il “Laboratorio per il Sud”

https://www.linkedin.com/pulse/nasce-il-laboratorio-per-sud-eurispes-magazine
Sent from LinkedIn for Android

Pubblicato agosto 1, 2015 da M in Europe

Grecia | Germania: i Parlamenti approvano il nuovo piano di aiuti per Atene   Leave a comment

riceviamo e volentieri pubblichiamo:

di Ninni Radicini
21 luglio 2015 (aggiornato il 24 luglio)

Il 23 luglio il Parlamento Ellenico ha approvato la proposta di legge con la seconda serie di riforme che recepisce le condizioni stabilite dall’accordo tra i capi di Stato e di governo della Eurozona sull’avvio del terzo piano di salvataggio (bailout) per la Grecia. Dei 300 deputati che compongono l’Assemblea legislativa greca hanno votato a favore in 230; contrari 63. Oltre ai gruppi parlamentari di Syriza – Coalizione della Sinistra Radicale e Anel – Greci Indipendenti (che rappresentano la maggioranza di governo) hanno dichiarato il proprio voto favorevole anche Nuova Democrazia, Pasok – Movimento Socialista Panellenico e Il Fiume. Sono state così approvate la riforma del Codice di procedura civile e il recepimento nella legislazione greca della direttiva europea sulla risoluzione e la ripresa bancaria, con cui è stabilito che il salvataggio di una banca deve essere realizzato con una procedura di bail-in, ovvero attraverso gli azionisti e i creditori, prima di ricorrere al sostegno statale. La proposta di legge non ha riguardato altri provvedimenti richiesti dai creditori, quali la riforma delle pensioni e l’aumento delle aliquote fiscali versate dagli agricoltori.  

Leggi l’intero articolo (collegamento esterno)

Pubblicato luglio 28, 2015 da M in Europe

Taggato con , , , ,

European Green Leaf e European Green Capital Award: competizione per Comuni tra 20.000 e 100.000 abitanti   Leave a comment

Due bandi per i Comuni in elenco. Scadenza: 19 ottobre.

notaENV.PDF

DGENVAnnex2.pdf

Pubblicato luglio 28, 2015 da M in Europe

La Sicilia 23-07-2015. Librino progetta il proprio futuro   Leave a comment

> La Sicilia, 23 luglilio
>articolo di Pinella Leocata
> Librino, con la sua rete di associazioni e la guida di giovani urbanisti, propone un metodo di lavoro all’amministrazione e alla politica ponendosi all’avanguardia nella gestione del territorio e dei fondi europei.
> Tutto parte dalle misure europee previste a sostegno delle Città Metropolitane (PON Metro). In particolare quelle del Sud per ognuna delle quali sono stati stanziati 91 milioni di euro. Fondi che potranno essere erogati soltanto sulla base di buoni progetti ritenuti aderenti alle condizioni poste dall’Unione europea.
> E la condizione fondamentale e che questi siano frutto di una co-progettazione dal basso, cioè che gli obiettivi che si prefiggono di realizzare rispondano realmente ai bisogni degli abitanti dei singoli tenitori. Di qui la scelta della «Piattaforma di Librino» di farsi parte attiva di questo processo e di questo nuovo modo di fare politica nel senso alto del termine, cioè per il bene comune. Senza attendere l’iniziativa del Comune, la rete delle associazioni di Librino, a partire da maggio scorso, ha cominciato a riunirsi, con cadenza quasi settimanale, e a confrontarsi su grandi ambiti: l’abitare e l’ambiente; i servizi e la mobilità: la cultura e il tempo libero. Leggi il seguito di questo post »

Pubblicato luglio 23, 2015 da M in Europe

Comunicato stampa Catania e Torino insieme per l’innovazione tecnologica   Leave a comment

On 16 Jul 2015 10:48, "Marcello Messina" <marcellomessina59> wrote:

http://www.comune.catania.it/informazioni/cstampa/default.aspx?cs=39931

Il sindaco di Catania Enzo Bianco e quello di Torino Piero Fassino hanno firmato oggi a Roma, nella sede dell’Anci, un accordo tra i due Comuni, per la condivisione di esperienze e soluzioni finalizzate allo sviluppo, alla realizzazione, all’avviamento e alla gestione di sistemi ICT innovativi per la rispettive amministrazioni nonché per avviare insieme un percorso progettuale unitario nell’ambito del Piano Operativo Nazionale per le Città Metropolitane (PON METRO).

In tale occasione era anche presente l’ingegnere Giuseppe Tomaino che ha promosso l’accordo tra le due Città.

Questo importante accordo, il primo a livello nazionale tra le città metropolitane, si concretizzerà con diverse modalità: nell’ambito istituzionale con il confronto e raffronto tra le rispettive modalità di attuazione delle riforme amministrative in atto; in ambito applicativo con lo scambio di know-how e di soluzioni individuate per le varie problematiche applicative e di ricerca delle sinergie più opportune; in ambito tecnologico con il raffronto sulle tecnologie utilizzate.
Grande importanza verrà data alla pratica di riuso delle soluzioni informatiche così come previsto nel Codice dell’Amministrazione Digitale e che consentirà al Comune riusante di usufruire gratuitamente degli sviluppi già effettuati dal Comune cedente, avendo a suo carico unicamente gli oneri di presa in carico conoscitiva e tecnica.
I Comuni, nell’ambito del programma nazionale PON METRO, individueranno eventuali aree di intervento comuni ed eventuali ipotesi progettuali condivise, coerentemente con i rispettivi obiettivi prioritari e relativi ambiti di intervento.
Gli impegni reciproci dei due Comuni saranno quelli di mettere reciprocamente a disposizione i dati di comune interesse e le esperienze maturate sia dal punto di vista organizzativo che tecnico mediante azioni di supporto tecnico ed operativo e procedure di riuso.
Verranno altresì promosse iniziative e progetti realizzativi di ricerca e sviluppo, eventualmente anche con il coinvolgimento di altri enti ed istituzioni locali e nazionali, su aree di comune interesse e, in particolare, ad identificare forme di riuso/cooperazione nell’ambito dei propri piani di sviluppo della Società dell’informazione.
Sono anche previsti interventi da calibrare sulle priorità della programmazione comunitaria 2014-2020 come definiti nell’ambito del PON METRO. L’Agenda digitale, volta a colmare ritardi che sussistono rispetto ai paesi europei più attrezzati in questo senso per ciò che attiene sia i cittadini (utilizzo da parte dei cittadini dei servizi digitali offerti dalla Pubblica Amministrazione risulta ancora piuttosto limitato), sia le imprese (emerge dall’ultimo rapporto della Commissione Europa sullo sviluppo digitale nei paesi membri (dati al 2013), in Italia la percentuale di popolazione che non ha mai avuto accesso al web è ancora del 34% contro una media europea del 20% e che, dei cittadini attivi sul web, solo il 21% usa abitualmente servizi di e-government. Il risparmio energetico, con particolare attenzione alle aree urbane, dove si generano i maggiori consumi sia per scopi civili che industriali (il dato relativo ai comuni capoluogo rilevato dall’Istat tra gli Indicatori Ambientali Urbani, rappresenta circa il 26% del totale di energia consumata a livello nazionale, con un consumo medio 2012 nelle Città metropolitane per usi domestici di 1.232,5 kWh pro capite, superiore di oltre 64 kWh rispetto alla media riferita all’intero territorio nazionale). La mobilità urbana sostenibile e il trasporto pubblico per l’attenuazione dei nodi legati a deficit strutturali ancora da colmare, in primo luogo per riequilibrare uno split modale per molte città ancora troppo incentrato sull’uso del mezzo privato e sull’impatto che questo genera –per densità e vetustà del parco veicoli – sull’ambiente urbano. La vulnerabilità e disagio abitativo o grave marginalità sociale, considerato che appena il 5,3% delle famiglie italiane può avvalersi di forme di edilizia sociale, pubblica o convenzionata, contro un valore medio europeo che si attesta al 7,7% (dati 2008).

Pubblicato luglio 16, 2015 da M in Europe

Adottato dalla Commissione europea il PON Città metropolitane 2014-2020 fonte: DPS   Leave a comment

DPS – 14 luglio 2015

http://www.dps.gov.it/it/Notizie_e_documenti/news/2015/luglio/Comunicato_approvazione_PON_Metro.html

Adottato dalla Commissione europea il Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane 2014 – 2020 (PON METRO), con una dotazione finanziaria pari a oltre 892 milioni di Euro di cui 588 milioni di risorse comunitarie: 446 a valere sul Fondo di Sviluppo Regionale (FESR) e 142 sul Fondo Sociale Europeo (FSE), cui si aggiungono 304 milioni di cofinanziamento nazionale. Leggi il seguito di questo post »

Pubblicato luglio 14, 2015 da M in Europe

SCIENT – A European University-Business Alliance aiming to foster young SCIEntists’ ENTrepreneurial spirit   Leave a comment

www.euscient.eu [DG EAC, Erasmus+, Azione Chiave 2 – Knowledge alliances].

Descrizione dettagliata del progetto (obiettivi, attività, metodologia, risultati) [Abstract]

Sei un dottorando o un dottore di ricerca *STEM
che ha terminato gli studi fino a 5 anni fa?

Allora stiamo cercando proprio te!

Le tue risposte al breve questionario SCIENT (max. 10 minuti), circa il supporto allo sviluppo di qualità e competenze imprenditoriali durante il percorso di studi, saranno per noi fondamentali per identificare i punti di forza e di debolezza, le lacune esistenti e l’utilizzo delle migliori prassi di programmi esistenti sull’imprenditorialità scientifica, ed emergerà quindi un programma unico e di qualità superiore per sviluppare competenze trasversali e fornire un nuovo percorso professionale. Il corso sarà testato in 7 paesi (CY, PT, ES, IT, LT, UK, MT) per poi, una volta finalizzato, essere offerto al pubblico a partire dal 2016.

ACCEDI AL QUESTIONARIO

Contribuisci a migliorare lo spirito imprenditoriale e le opportunità dei giovani in tutta l’Unione europea!

(*In SCIENT ci riferiamo a STEM considerando: Ingegneria | Matematica | TIC e Scienze dell’informazione | Scienze biologiche / biomediche | Scienze fisiche | Scienze agricole | Risorse naturali | Scienze sociali)

Siete in contatto diretto con dottorandi e/o dottori di ricerca STEM che hanno terminato gli studi anche 5 anni fa? Stiamo indagando tra loro per migliorare SCIENT!

SCIENT – A European University-Business Alliance aiming to foster young SCIEntists’ ENTrepreneurial spirit www.euscient.eu [DG EAC, Erasmus+, Azione Chiave 2 – Knowledge alliances]

§ Leggi l’articolo completo: AAA Cercasi – Dottorandi e dottori di ricerca per SCIENT!

E-survey SCIENT per Centri di formazione Specialistica Post-Lauream | Servizi all’occupazione

E-survey SCIENT per [Creatori d’impresa]

E-survey SCIENT per [Venture Capitals | Business Angels]

SCIENT – Phd students-Researchers SURVEY, CESIE.PDF

Pubblicato luglio 10, 2015 da M in Europe

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.189 follower