Complex challenges, innovative cities – comunicato stampa / press release   Leave a comment

Le componenti del programma Complex Challenges Innovative Cities

PRESS RELEASE – A MEETING OF THE PARTNERSHIP OF THE CCIC INTERREG PROJECT WILL BE HELD IN BIRMINGHAM DURING 11-12 NOVEMBER 2012. THE AIM IS TO FOCUS ON THE METHODOLOGY OF SHARING PRACTICES USEFUL TO CREATE INNOVATION AND MODERNIZATION OF THE PARTNERS CITIES.

comunicato stampa

Complex Challenges Innovative Cities (CCIC) è un programma triennale finanziato sotto il progetto della Commissione Europea INTERREG IVC, che mira al rafforzamento della cooperazione intra – regionale nel campo dell’innovazione economica, e al rafforzamento della competitività, secondo EUROPA 2020.

Il programma CCIC si struttura in 3 operazioni principali. La prima di queste è la gestione e coordinazione. Per esempio, la municipalità di Sofia sarà la sola responsabile per un’effettiva ed efficace gestione e implementazione del progetto, nonché il monitoraggio dei risultati attesi.

Sofia, partner leader del progetto, avrà i seguenti compiti: divisone dei compiti tra i vari partners del progetto, assicurarsi che essi siano portati a termine in maniera efficace. Coordinamento delle attività e gestione e della comunicazione, supervisione tecnica e direzione metodologica, raccolta dati sullo stato dei lavori, verifica e consegna dei risultati e della qualità del progetto e infine monitoraggio dell’intera attività. Sofia, sarà supportata da un Segretariato Tecnico, il quale è un esperto nell’implementazione delle politiche pubbliche europee; come partner leader, Sofia avrà la responsabilità riguardo la qualità e l’intero controllo finanziario, come per tutte le richieste di condivisione delle informazioni.

Ogni partner avrà il compito di nominare un responsabile del team per la gestione giornaliera dei rapporti col partner e il rispetto della puntualità dei compiti prefissati, consegna dei risultati e invio regolare di informazioni al partner leader.

La seconda fase, comunicazione e diffusione è pensata per assicurare la sostenibilità dei risultati del progetto e la loro diffusione a livello di programma e livello europeo, così anche da garantire una visibilità permanente delle attività CCIC e valorizzare i risultati ottenuti.

Un altro importante compito sta nel migliorare la consapevolezza e i benefici riguardo l’innovazione nel settore pubblico, sia a livello di pubblica amministrazione che entro la società civile nel suo insieme, in modo da favorire l’accoglienza di servizi pubblici innovativi nelle 4 aree tematiche del programma CCIC.

La diffusione riguarda tutti i risultati di natura pubblica che saranno sviluppati sotto il progetto, essi saranno indirizzati verso le rilevanti parti interessate nell’Unione Europea e pubblicati sul sito web del progetto.

I destinatari ideali della diffusione sono i responsabili delle politiche pubbliche e i decisori, le parti interessate, organizzazioni non governative, settore privato e la società civile nel suo insieme.

Una vasta gamma di strumenti saranno utilizzati per tale compito, quali comunicati stampa, conferenze, presentazioni power point, poster, newsletter etc.

La riunione partenariale a Birmingham in programma per l’ 11-12 novembre 2012 prevede lo sviluppo di una metodologia di progetto per lo scambio di esperienze fulcro di tutto il lavoro di CCIC.

L’analisi delle innovazioni del settore pubblico richiede una comprensione delle relazioni tra le performance del settore pubblico e le performance dell’economia nel suo insieme.

Ciò rappresenta la nuova prospettiva del ruolo del settore pubblico nell’economia, il quale viene identificato come una parte integrata ed un importante elemento dello sviluppo funzionale della stessa.

Fin’ora gli studi sulle innovazioni del settore pubblico sono stati trascurati: grazie a tale approccio si avrà una maggiore comprensione di tale settore, e si potranno porre le basi per un efficace trasferimento di buone pratiche tra le regioni.

La cornice metodologica di lavoro si basa su metodi sia quantitativi (come un sondaggio basato su questionario) , che qualitativa (ricerca a tavolino per identificare le buone pratiche e lavori tematici).

I temi affrontati saranno principalmente quattro e riguarderanno: Strumenti finanziari innovativi, Appalti Pubblici, imprese pubbliche, ed infine l’inclusione della società civile nel processo di Innovazione.

I gruppi tematici si occuperanno di identificare il divario, che verrà superato tramite la condivisione e l’implementazione delle buone pratiche; e il risultato del loro lavoro porrà le basi per la stesura di un rapporto sulle politiche adottate.

Il focus dello studio sarà posto sul ruolo del settore pubblico negli altri settori dell’economia e nelle caratteristiche specifiche nel cambiamento del settore pubblico.

L’implementazione comincerà con un sondaggio che coinvolgerà 10 figure tra parti interessate, e decisori politici in ogni città o regione.

Verrà così prodotto una Relazione sullo Stato dell’Innovazione nel Settore Pubblico, che sarà discusso nei 13 incontri locali.

Ogni partner svilupperà poi una concettualizzazione di un progetto pilota riguardo ad almeno una delle quattro aree tematiche da implementare, al fine di aumentare il valore aggiunto ed assicurare sostenibilità a CCIC.

Advertisements

Pubblicato novembre 10, 2012 da M in EUR/OPEN

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: