Fondi Ue, in Sicilia 262 passaggi burocratici bloccano la spesa   2 comments

fonte: Ilmattinodisicilia.it "Che sia un euro o milioni di euro poco importa: in Sicilia la procedura prevede almeno 262 passaggi prima di arrivare all’effettiva erogazione delle risorse del Programma operativo europeo. Il conto è stato fatto dagli uffici ministeriale e ha certificato che esiste un groviglio burocratico di norme, adempimenti, passaggi, paereri, votazioni che scoraggerebbe chiunque e che infatti ha già provocato nell’isola danni inimmaginabili: la spesa delle risorse europee è inchiodata al 22% (18,8% secondo la task force ministeriale) e cioè la spesa certificata è di 1,1 miliardi. Per evitare il disimpegno di 700 milioni la Regione dovrebbe spendere da qui alla fine dell’anno cento milioni al mese, 3,3 milioni al giorno. Ma come si fa se l’iter di un bando qualsiasi, anche il più semplice, dura almeno tre anni?"

Pubblicato giugno 20, 2013 da M in Europe

2 risposte a “Fondi Ue, in Sicilia 262 passaggi burocratici bloccano la spesa

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Incredibilmente semplice eppure complicato. La burocrazia che alimenta se stessa. Autoreferenziale, si disinteressa totalmente della realtà per poterla rendere inutilmente più complicata. Ma la cosa stupefacente è che questo lo sappiamo da anni e siamo ancora fermi alla discussione: semplifacare o no? Nel frattempo ingenti risorse giacciono inutilizzate e l’economia Siciliana langue. In compenso però, ci sono piccole sacche di risorse che vengono inspiegabilmente elargite con estrema facilità. Salvo poi a scoprire che dietro c’erano giochi già fatti. E come sempre, la regìa, affidata a qualche politico “disponibile” a chiudere un’occhio. O anche tutti e due.

    • non bisogna generalizzare, anche se certamente spesso è così. Occorre anche evitare di rimanere in superficie, altrimenti si ottiene la facile doppia equazione pubblico=spreco, privato=efficienza, che è servita nel recente passato a quelle liberalizzazioni perverse che hanno privatizzato i profitti e reso pubbliche (cioé di tutti) le perdite.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: