Ricordo di Manlio Sgalambro   1 comment

Italy mourns Manlio Sgalambro, Sicilian philosopher and writer, author of many great songs, including this one.

“Che io debba essere governato: ecco da dove inizia lo scandalo della politica.”

“Penso, dunque solo.”

Un personale ricordo: il trattato dell’empietà resta summa teologica, sì, certo: ma enfia di gesuitismo spagnolo come l’opus. Parlai lui dell’altro opus, dei manoscritti di Nag-hamadi, ascoltò, essendo Maestro sapeva ascoltare, s’interessò a quanto dissi su Moraldi, chiese di saper di più. Il torto ch’ebbi (l’empietà) fu nel voler bruciare i tempi – non avevo trent’anni, non sapevo – e gli diedi il racconto apocrifo in fumetti della Signorina Antipirina. Così, l’attesa fu bruciata per risolversi in ciò che non accadde. Ma lui sapeva: e ancora dieci anni dopo mi diede credito, quando portai a lui l’iraqeno per la mostra di quadri. Non osai però riproporre il tema dei manoscritti, che oggi svanisce in dissolvenza come l’invulnerabile Achille, in bianco e nero.

Non discuto. “Discute chi si aspetta qualcosa in cambio. Chi non attende nulla non discute, dice soltanto.”

Il disco è l’odierna musica dal vivo. Mentre la musica dal vivo ripete, già morta, quella del disco da cui è nata. Chi vuole ascoltare musica dal vivo ascolti dunque un disco (1998 – Teoria della Canzone)

Ultima annotazione: il Maestro aveva compreso intimamente [T.E., 196] ciò che non comprendono i più, coloro i quali non sono all’altezza, di cui non mette conto parlare.  Si è simultanei al principio del mondo. In questi anni recenti, l’acceleratore di particelle, dimostrando l’esistenza dell’elettrone positivo e la capacità di annichilire il suo corrispondente negativo in fotoni, ci regala l’immagine di particelle che possono risalire indietro nel tempo, fino alla sorgente della luce.

Non semplifico, hypotheses non fingo, né la trasmigrazione di Gorgia riferirò dall’ Orazione Olimpica: alla nostra gara sono necessarie due virtù: audacia e sapienza, per svelare l’enigma; perché la parola come il bando dell’araldo in Olimpia chiama chi si offre, ma incorona chi riesce.  Non c’è finale nobile, perché l’atto d’origine non è più degno dello spasimo del coito.  Sic habet.

Sono certo che la maggior parte di Te, o Maestro, trasformata in fotoni risale quei vortici di luce.

Europe Direct Catania organizza un open space con letture pubbliche di brani di Manlio Sgalambro, 10 marzo, presso Libreria Editrice Carthago, via Firenze 137, ore 18.00, ingresso libero.

800px-fra_luca_pacioli_letter_m_1509.jpg?w=150&h=106

F O N D A Z I O N E

418%20STUDIOATELIER%20192X46.png

Pubblicato marzo 9, 2014 da M in Europe

Taggato con , , , , , , , ,

Una risposta a “Ricordo di Manlio Sgalambro

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. L’ha ribloggato su Fondazione M.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: